Cornovaglia formato famiglia: in volo low cost coi bambini

Un maggio piovoso come dalle nostre parti ormai accade spesso.

Un pancione di sei mesi.

Due bambini di 4 e 5 anni in preda a precoci gelosie.

In fuga coi bambini in Cornovaglia con un volo low cost

Un solo desiderio: combinare questi tre elementi a prima vista inconciliabili e riuscire a organizzare un’ultima fuga in quattro.

Per dimenticare, anche solo per un istante, i timori irrazionali che ogni gestante già mamma in cuor suo prova: avremo fatto la scelta giusta? Riuscirò a dedicare a ciascuno il tempo che merita? Vorrò bene alla nuova arrivata come agli altri due?

E soprattutto per dimostrare a se stessi che viaggiare in famiglia è possibile anche quando la fatica sembra avere il sopravvento.

Perché so già che non ci fermeremo, nemmeno quando saremo in cinque.

Cerchiamo una meta non troppo lontana ma allo stesso tempo più al Nord possibile. Una meta tranquilla che però sappia regalarci grandi emozioni. Una meta che ci faccia sognare insomma.

E la scelta cade sulla Cornovaglia.

Castelli, leggende, re Artù, distese sabbiose, maree e un volo low cost che atterra nelle vicinanze.

Castello in Cornovaglia

Castello in Cornovaglia

In Cornovaglia Maggio 2012

In Cornovaglia Maggio 2012

Scogliere e mare in  Cornovaglia

Scogliere e mare in Cornovaglia

L’arrivo in aereo a Bristol

Arriviamo a Bristol e partiamo subito alla volta della destinazione finale, ovvero la punta più occidentale del Regno Unito.

Del resto ho una fissa per i punti più estremi e la Cornovaglia ne vanta addirittura due: il punto più a Ovest e quello più a Sud della Gran Bretagna.

Ma prima ci attendono diverse tappe perché il viaggio questa volta dev’essere necessariamente lento, a misura di donna gravida, enormemente appesantita e stanca.

Ci fermiamo a Lyme Regis, sulla Jurassic Coast, per accontentare il paleontologo in erba….

A Lyme Regis sulla Jurassic Coast della Cornovaglia

A Lyme Regis sulla Jurassic Coast della Cornovaglia

… e ci lasciamo sorprendere dal fenomeno della marea di St.Michael’s Mount, il gemello del più ben noto Mont Saint Michel francese.

St.Michael’s Mount è il gemello di Mont Saint Michel

St.Michael’s Mount è il gemello di Mont Saint Michel

Trascorriamo bellissime giornate in fattoria, per svegliarci con il belato delle pecore e per dare il latte ai cuccioli.

 

Cornovaglia I 2012 292

Cornovaglia 6: le pecore della Cornovaglia

Cornovaglia I 2012 294

Cornovaglia 7

Cornovaglia I 2012 356

Cornovaglia 8

Cornovaglia Maggio 2012 059

Cornovaglia 9: dare il latte da bere alle pecore

Cornovaglia Maggio 2012 092

Cornovaglia 10

In Cornovaglia sulle orme di Re Artù

Seguiamo le orme di Re Artù che ci conducono alle rovine del suggestivo castello di Tintagel.

Re Artù e il castello di Tintagel

Re Artù e il castello di Tintagel

Scogliere e mare bellissimo in Cornovaglia

Scogliere e mare bellissimo in Cornovaglia

Passiamo momenti splendidi a fare il pieno di sole in spiagge solitarie che si affacciano su un mare dai colori mediterranei ma dalla temperatura quasi artica.

Che spiaggia! Ma la temperatura è artica!

Che spiaggia! Ma la temperatura è artica!

Cornovaglia I 2012 316

Cornovaglia 14

Cornovaglia I 2012 324

Cornovaglia 15

Cornovaglia I 2012 181

Cornovaglia 16

Cornovaglia I 2012 176

Cornovaglia 17

Troviamo comunque un modo originale per entrare in acqua.

Cornovaglia I 2012 191

Cornovaglia 18

Picnic e giochi nella sabbia per divertirci e postare un paio di scatti che mettano finalmente a tacere le critiche di chi ci dice: “Ma voi questi poveri bambini non li portate mai al mare?”.

Cornovaglia I 2012 349

Cornovaglia 19

Cornovaglia I 2012 335

Cornovaglia 20

Cornovaglia Maggio 2012 177

Cornovaglia 21

E finalmente arriviamo a Land’s Land. Letteralmente “Fine della Terra”. Già il nome dice tutto.

Ultima lingua di terra che si protende verso il mare.

Cornovaglia I 2012 104

Cornovaglia 22: Land’s End

Cornovaglia I 2012 094

Cornovaglia 23

Cornovaglia I 2012 083

Cornovaglia 24

Cornovaglia I 2012 080

Cornovaglia 25

Cornovaglia I 2012 092

Cornovaglia 26

E la carica emotiva è incredibile, non riesco a contenerla. Mille pensieri che si azzuffano nella mente e non trovano spazio per sedimentare.

E alla fine scoppio in un pianto che non è semplice commozione. E’ gioia, paura, aspettativa, senso di responsabilità, voglia di leggerezza, anche e soprattutto fisica.

Un pianto liberatorio di chi ha vinto una battaglia.

Di chi, nonostante tutto, alla meta ci è arrivato.

Senso fisico e figurato che si mescolano e si confondono.

Una bimba nella pancia che si rotola felice.

La accarezzo e sotto voce le prometto che un giorno qui, in cima a questa scogliera, ci torneremo.

Cornovaglia I 2012 089

Cornovaglia 27

E per allora saremo davvero in cinque.

 

8 commenti su “Cornovaglia formato famiglia: in volo low cost coi bambini”

  1. Pingback: Cornovaglia: itinerario slow in 10 giorni - incinqueconlavaligia

  2. Pingback: Cornovaglia: itinerario slow in 10 giorni | incinqueconlavaligia

  3. Ciao!!!
    Sto organizzando un viaggio in cornovaglia con la famiglia (mamma papa’ elena di 3 anni e lorenzo di 5 anni)
    Mi potresti aiutare vista la tua esperienza?
    Alloggi
    Itinerario
    Ecc….
    Grazie mille!!!

    1. Ciao Daniela, bellissima la Cornovaglia.
      Allora guarda noi ci siamo stati dieci giorni ed ero incinta del terzo quindi abbiamo fatto le cose davvero in modalità moooolto rilassata. Volendo si può benissimo alloggiare in un unico posto, ma noi abbiamo preferito spostarci.
      Non so se arriverai direttamente in auto dall’Italia o se atterri e poi prendi auto a noleggio. Noi siamo partiti dall’aeroporto di Bristol e ci siamo fermati due notti sulla Jurassic Coast, in un cottage trovato tramite westcountrycottage ad Axminster. La Jurassic Coast è molto bella e qui si può andare a caccia di fossili.
      Dalla Jurassic Coast ci siamo spostati proprio in Cornovaglia e abbiamo dormito quattro notti a Chegwidden Farm http://www.chegwiddenfarm.com/
      un posto davvero in mezzo al nulla ma meraviglioso e vicino a Land’s End! Poi ci siamo spostati e abbiamo dormito per tre hotti a The Olde House che è una vera e propria fattoria dove ogni giorno i bambini potevano accudire gli animali e dar loro da mangiare. Qui ci sono tantissimi cottage e anche una piscina per rilassarsi a fine giornata.
      Infine abbiamo concluso con una notte in zona Bath che è davvero bellissima e te la consiglio.
      E’ una vacanza all’insegna della natura, con spiagge mozzafiato. Non perderti Minack Theatre, un anfiteatro costruito a picco sul mare e vicino alla spiaggia di Pothcurno, una delle più belle in assoluto. BEllissimo anche il villaggio di Polperro, Saint Michael’s Mount con le maree, Eden Project e ovviamente i castelli. Se hai bisogno di altro chiedi pure.
      BUona giornata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.